Sicurezza alimentare

sicurezza alimentare

Le aziende che si occupano o che svolgono le attività di produzione, trasformazione, distribuzione ed esportazione di alimenti devono garantire un elevato livello di igiene e devono realizzare cicli produttivi che garantiscano la salubrità e la sicurezza dei propri prodotti.

Per prevenire l’insorgenza di patologie dovute alla somministrazione di cibi contaminati è intervenuto il Decreto legislativo n. 155/97, che ha recepito la Direttiva CE n. 93/45 successivamente modificata dal Regolamento CE n. 852/2004.

Queste normative introducono lo strumento dell’analisi dei pericoli alimentari attraverso un sistema di controllo denominato HACCP, con il fine di garantire la sicurezza dell’igiene alimentare.

Attraverso l’applicazione delle buone pratiche di produzione e del sistema H.A.C.C.P le aziende possono ottenere:

  • il continuo miglioramento qualitativo dei prodotti offerti alla clientela
  • la riduzione degli sprechi
  • un aumento della propria clientela
  • di riflesso, anche un incremento del volume d’affari.

Il nostro laboratorio offre alla propria clientela un servizio di qualità basato sulla competenza e la serietà dei propri collaboratori e tecnici ed è iscritto da oltre dieci anni nelle liste dell’unico ente accreditatore italiano (ACCREDIA).

Dal 5 Settembre del 2012 il nostro laboratorio è iscritto nelle liste Regionali dei laboratori accreditati come da Decreto Assessoriale n. 1736/12 pubblicato sulla GURS (Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 43 del 12 Ottobre 2012).

L’iscrizione nelle liste regionali dei laboratori accreditati è imprescindibile alla luce delle ultime novità legislative Regionali in materia di accreditamento dei laboratori di prova, secondo le quali i laboratori non iscritti nella lista Regionale, e quindi non accreditati, non possono refertare prove analitiche su matrici alimentari.

Prove acqua

Prova U.M. Tecnica di prova Metodo di prova**
Odore Olfattiva APAT CNR IRSA 2050 Man 29 2003
Colore Osservazione APAT CNR IRSA 2020 A Man 29 2003
Sapore Degustazione APAT CNR IRSA 2080 Man 29 2003
Nitrati mg/L Spettrofotometria APAT CNR IRSA 4040 A1 Man 29 2003 + calcolo
Nitriti mg/L Spettrofotometria APAT CNR IRSA 4050 Man 29 2003 + calcolo
Durezza °F Titolazione APAT CNR IRSA 2040 B Man 29 2003
Cloruri mg/L Titolazione APAT CNR IRSA 4090 A1 Man 29 2003
Solfati mg/L Spettrofotometria APAT CNR IRSA 4140 B Man 29 2003
Fosforo mg/L Spettrofotometria APAT CNR IRSA 4110 A1 Man 29 2003
Ione ammonio mg/L Spettrofotometria EPA 350.1 1993
Torbidità NTU Turbidimetria APAT CNR IRSA 2110 Man 29 2003
Conducibilità* µs/cm Conduttimetria APAT CNR IRSA 2030 Man 29 2003
pH* unità di pH Potenziometria APAT CNR IRSA 2060 Man 29 2003
Conta Escherichia Coli* Ufc/100ml Membrane filtranti APAT CNR IRSA 7030 F Man 29 2003
Conta Batteri Coliformi Ufc/100ml Membrane filtranti APAT CNR IRSA 7010 C Man 29 2003
Conta Enterococchi intestinali Ufc/100ml Membrane filtranti UNI EN ISO 7899-2:2003

LEGENDA

U.M: Unità di misura delle espressione del risultato della prova
Tecnica di prova: Principio analitico della Procedura di Prova utilizzata
Metodo di prova: Riferimento ai Metodi Ufficiali o ai Metodi Interni
(*) : Prove Accreditate da ACCREDIA in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005

Analisi superfici

Prova U.M. Tecnica di prova Metodo di prova**
Conta Enterobactericeae UFC/cm2 Piastre da contatto ISO18593 : 2004 (escl. pto 6.3) + UNI ISO 21528-2:2010
Conta di microrganismi a 30°C* UFC/cm2 Piastre da contatto ISO18593 : 2004 (escl. pto 6.3) + EN ISO 4833-2 : 2013
Conta Lieviti e Muffe UFC/cm2 Piastre da contatto ISO18593 : 2004 (escl. pto 6.3) + ISO 21527-1:2008

LEGENDA

U.M: Unità di misura delle espressione del risultato della prova
Tecnica di prova: Principio analitico della Procedura di Prova utilizzata
Metodo di prova: Riferimento ai Metodi Ufficiali o ai Metodi Interni
(*) : Prova Accreditata da ACCREDIA in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005